Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Rappresentanze Sindacali Unitarie

News

home page > News e avvisi > News > Verbale della riunione RSU del 28 gennaio 2016
Stampa la notizia: Verbale della riunione RSU del 28 gennaio 2016

News

Verbale della riunione RSU del 28 gennaio 2016

Sono presenti: Ardy, Azzalin, Consumi, Giacometti, Gilbert, Lippi, Malavasi, Piccini, Rosella, Zorzit
Assenti giustificati: Castellanelli, Gabbiani, Giannini, Nese
Assenti non giustificati: Cavigli, Iliceto, Iorio, Tosti Guerra

Viene approvato il verbale della seduta precedente.
La RSU discute sulla questione dell’orario di lavoro, in vista del prossimo incontro di trattativa, che vede all’odg la verifica dell’attuazione del regolamento in materia, ma anche in vista della riunione della commissione paritetica, che si svolgerà subito dopo la RSU.
Vengono prese in esame le segnalazioni di alcuni colleghi, ad. es. il fatto che non risultano più tutte le ore pregresse nei contatori. Si ritiene invece che sia necessario proporre un contatore che separi le ore “congelate” alla data del 30 aprile rispetto alle successive e che vengano individuate modalità certe di recupero, magari differenziandole rispetto alla quantità di ore a carico di ogni lavoratore.
Viene anche rilevato che per gli EP occorrerà porre l’attenzione e rivedere la previsione della fascia di presenza obbligatoria, non prevista dal CCNL.
In commissione paritetica sarà richiesto uno schema con i quantitativi delle ore ripartiti per area, anche al fine di poter verificare le eventuali attività svolte in conto terzi.
Si evidenzia la questione dei limiti legali, e cioè che non essendo possibile superare le 250 ore annue di lavoro straordinario, questa situazione è difficile da sanare e quindi è in difficoltà anche l’amministrazione che l’ha permesso, oltre che il lavoratore. Una soluzione potrebbe essere che fino a 250 le ore possano essere autorizzate a posteriori come recupero, ma non di più. Un’altra proposta è quella che chi ha flessibilità in esubero non possa andare in attivo di ore nel corso del mese. 
Si stabilisce che la RSU dovrà chiedere quanti lavoratori hanno chiesto l’orario in deroga e verificarne l’uniformità di applicazione, cercando anche di rendere meno rigida la possibilità di entrare un po’ prima.
Al tavolo verrà anche chiesto di prevedere un’indennità per i lavoratori dello stabulario che prestano servizio nei giorni di festività (Natale, Pasqua ecc.) e di chiarire se i lavoratori che prestano servizio in strutture che restano aperte in deroga alle chiusure obbligatorie (ad es. SIAF) debbano considerarsi tutti  esentati o se sia utile individuare i servizi inderogabili all’interno di ogni singola struttura. Sarà anche chiesto di rimborsare il biglietto ATAF ai lavoratori obbligati a spostarsi dalle proprie sedi per motivi di lavoro.
Firenze, 28 gennaio 2016

01 Marzo 2016
Condividi su Facebook Twitter LinkedIn
Unifi Home page

Inizio pagina