Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Rappresentanze Sindacali Unitarie

News

home page > News e avvisi > News > Trattativa 7 maggio 2014
16 Maggio 2014 - 11:26    Stampa la notizia: Trattativa 7 maggio 2014

News

Trattativa 7 maggio 2014

OdG: Accordo PEO 2012 e 2013 - Piano della Formazione

L’incontro di trattativa seguiva il tavolo tecnico di alcuni giorni prima nel quale le parti avevano discusso sull’ipotesi di accordo per le PEO 2012/2013. L’amministrazione, a seguito della riunione tecnica, ha inviato alla delegazione sindacale una bozza che accoglieva solo in parte le osservazioni formulate dalla RSU.

Nel complesso, ed in estrema sintesi, l’impianto dell’accordo non si discosta molto né dagli obiettivi né dalle modalità di attribuzione del punteggio, e infatti le “proiezioni” presentate dall’amministrazione hanno dimostrato che anche con i diversi punteggi attribuiti, le graduatorie della PEO del 2011 non cambierebbero a seguito del nuovo accordo.

Un unico punto rappresenta una vera e propria pregiudiziale per la RSU e le OO.SS. che si sono espresse unitariamente nel merito, e cioè la valutazione della qualità delle prestazioni individuali. L’accordo precedente prevedeva un punteggio per l’avvenuta erogazione del compenso per la produttività, uguale per tutti; per le PEO del 2012/13 l’amministrazione propone invece di diversificare il punteggio sulla base del voto conseguito da ciascun lavoratore, indicato nella ben nota “pagella”.

La delegazione sindacale ha ribadito con determinazione che i lavoratori sono già penalizzati economicamente dal diverso punteggio loro assegnato dai valutatori e che non possono esserlo anche per l’attribuzione della PEO, che è appunto una progressione economica e non di carriera - come altre sigle hanno erroneamente scritto nei comunicati – e che quindi non deve essere reiterato un sistema punitivo.

La RSU ribadisce anche di non essere contraria pregiudizialmente ad un sistema di valutazione trasparente, oggettivo, che veda coinvolta la struttura nel suo insieme, i lavoratori ma anche i responsabili, e che soprattutto sia finalizzato ad una migliore erogazione dei servizi e non solo a premiare o a punire il singolo lavoratore. Propone pertanto all’amministrazione di rendersi disponibile a ridiscutere sul sistema di valutazione solo a seguito di modifiche del quadro normativo e contrattuale di riferimento, e di lasciare al momento immutato il punto sulla qualità della prestazione individuale nell’accordo per le PEO.

La RSU espone poi tutte le criticità che ha riscontrato nel testo dell’amministrazione che riguardano, tra le altre, una più equa distribuzione del punteggio alla voce “arricchimento professionale”.

L’amministrazione si è riservata di valutare e presentare le proprie osservazioni nell’incontro di trattativa fissato per il 22 maggio.

L’incontro prosegue con la presentazione dell’attività formativa del 2014.
Il primo dato che emerge è che più di 500 lavoratori continuano a non avere accesso ad alcun tipo di formazione; da un questionario predisposto dall’amministrazione, al quale peraltro ha risposto solo un terzo circa dei lavoratori che non hanno frequentato corsi, emerge che l’area più difficilmente raggiungibile è quella tecnica; i motivi prevalenti sono la scarsa attinenza dei contenuti e la mancata autorizzazione da parte del responsabile. Il 37% dichiara di non sapere della rilevazione dei fabbisogni formativi e il 55% non è mai stato consultato/informato dal dirigente.

La RSU ricorda che in passato il fondo per la formazione è stato pesantemente decurtato da provvedimenti normativi, aggravati dal fatto che non erano state spese tutte le risorse allocate in bilancio e quindi ritiene ancora più grave che si continui a non spendere una parte consistente (circa il 30%) della somma a disposizione della formazione, a fronte di centinaia di lavoratori che non accedono ai corsi.

Considerata l’ora tarda, ore 20, non è stato possibile passare al question time. L’unica informazione è stata data sulla tempistica relativa all’erogazione dei benefits: la commissione pare che abbia finito i lavori e nei prossimi giorni saranno forniti i dati sui lavoratori interessati al rimborso.

Firenze 9 maggio 2014 - RSU DI ATENEO

Unifi Home page

Inizio pagina